NON E’ GIA’ ORA ?

ImmagineUna volta lessi un libro sugli abusi edili in Italia ; entrando nello specifico , trovai che diceva che non c’era uno che uno dei nostri disastri ambientali , imputabili totalmente alla natura . L’uomo ci ha sempre messo lo zampino . Pensiero ricorrente che mi è venuto  anche oggi , nel bel mezzo di un temporalino ; quando so anche di bombe d’acqua che han fatto danni in qua e in la nello stivale . Ma intanto guardo a casa mia . Il calendario dice che siamo circa a cinque mesi da quella malefica alluvione che colpì la bassa modenese e che ancora oggi non son stati definiti i colpevoli ( tenuti a risarcire ) ed una eventuale linea preventiva . E non mi sembra poco . Qui emerge un azienda di nome AIPO , che doveva garantire sicurezza e/o prevenzione ; accordi con la Regione , costi alti o costi bassi , schieramento di personale , pulizia , monitoraggio e conseguenti allarmi . Certo è che c’è qualcosa che stona : vedere un paese come Bomporto , tagliato nel mezzo da due fiumi , che va sotto da un terzo che è quasi 10 chilometri più in la …. Intanto l’azienda specifica addossò subito le colpe a nutrie , volpi e tassi ; è uno sport molto diffuso in Italia quello di scaricare le colpe , un po come mettere la polvere coi piedi sotto il mobile . Finchè ce ne sta . Però il disastro rimane ; i cittadini pagano di suo , moralmente ed economicamente ed ora più che mai urge far chiarezza su chi doveva fare , su chi non ha fatto e su chi farà poi . Ed è proprio su quest’ultimo , che per me siamo già in ritardo . Lo dico da cittadino semplice , da quello che fa due chiacchiere in bar quando va a prendere il caffè ; la mia impressione è che già tre mesi fa bisognava partire con i lavori , a testa bassa . E se chi gestisce ciò non ha la possibilità ne economica ne capacitaria di farlo , un calcio nel sedere e via subito a prendere provvedimenti . Mi starebbe molto sulle balle al prossimo disastro dire “ ma io a metà giugno lo scrissi “ ; è un aver ragione a cui non ci tengo minimamente . Vedremo . Io , o comunque chi collaborerà con me , Movimento 5 Stelle e/o Comitati , avrà a cuore di analizzare un programma per sapere sotto che tutela siamo , se è affidabile e che garanzie offre . Avere i fiumi in queste situazioni , in una realtà climatica tragicamente antropica ( vedi  innalzamento della temperatura e aumento di trombe d’aria ) , non porta a ben sperare . Sono esagerato ? Speriamo . Speriamo anche che abbia scritto un numero esagerato di fandonie . Ma smentitemi !

 

Annunci

2 thoughts on “NON E’ GIA’ ORA ?

  1. I nostri fiumi sono quelli. Vanno sorvegliati (anche se è buio e nevica, ovviamente). Nessun intervento di ordinaria manutenzione può sostituire i controlli durate le piene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...