ARIA SANA .

E siamo qui , nel dopo consiglio comunale a parlare come fossimo al “ bar dello sport “ , a tirare le somme . Questo per chi ci tiene alle sorti del paese , al proprio futuro e a quello dei famigliari ; per chi non gliene frega niente o per chi vota per sentimento storico , avrebbero potuto fare ieri sera anche una tombola che era uguale . Il tema di venerdì 20 è stato il PAES , quella sottospecie di accordo , trattato , o impegno che regolarizza le immissioni inquinanti . Quel 20 , 20 e 20 che per l’omino che pensava alla tombola può essere erroneamente interpretato come un saldo di fine stagione . E i temi si sbizzarriscono , si alternano , con tutte le valutazioni che il caso necessità . Certo che un paio di cose , per chi era spettatore non pagante come me , ti balzano all’occhio . Non lo dico in tono polemico ( o forse anche si ma non me ne frega niente ) . Una è che metà dei partecipanti ha assistito in modo passivo ; è vero , l’universalità di conoscenza non esiste e ognuno ha magari un settore ben delineato da seguire . Però se il tema sono certe produzioni o certe manovre di cui è scritto nero su bianco che inquinano ( vedi biomasse ) , anche al cittadino ignorante come me dovrebbe accendersi una lampadina . Perché quando è ora il brutto male non seleziona ceto sociale o tendenza politica : è una mina vagante per tutti . Ragion per cui certi temi verrebbero automaticamente affrontati all’unanimità . Poi , non dico in quel contesto , ma nella vita di tutti giorni l’omertà la riscontro ; mi son sentito difendere a spada tratta l’impianto di Nonantola solo perché era coinvolto il sindaco rosso o perché “ da lavoro a tanti “ . Anche l’ILVA “ da lavoro a tanti “ . Ma questo non pretendo neanche che venga capito . Altra brutta immagine che ho avuto io spettatore è stato vedere qualche consigliere cipollare il cellulare mentre era in atto il dibattito . Immagino per serie esigenze di casa ; non oso pensare che sia stato per chattare con amici , spostare azioni in borsa o passare a un livello superiore di qualche gioco . Però l’immagine è pessima . L’immagine è quella del tipo “ tu parla che intanto mi faccio i c…i miei “ . Non voglio difendere i miei amici che avevano il pc ; io li vedevo e vedevo anche su che videate erano . Perciò al limite saranno poi altri ad avere sospetti , se vogliono replicare . Diciamo che è quel comportamento che a scuola ti segano , per un principio di educazione . Ma si risolverà anche questo . L’importante è inquinare meno . Nel frattempo vado al bar di fronte a casa , in macchina e la lascio in moto; tanto faccio presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...