La vedo grigia .

CIELOOggi è il primo Maggio , festa dei lavoratori . E ogni anno che passa è sempre più acida , è sempre più un buttare benzina sul fuoco . Perché per quanto la si chiami festa , festa non è . O almeno non di questi tempi . La storia specifica che le origini di questa ricorrenza sono americane ; poi , col tempo , lotte e celebrazioni sono transitate in Europa , fino ad arrivare a noi . Ma ora , che siamo nel 2015 e che abbiamo quella “ jobs act “ voluta e imposta dal governo , vediamo il futuro lavorativo sempre più cupo . Ma non perché lo vedo da simpatizzante 5 stelle mentre al governo c’è il pd : è la realtà dei fatti . A parte il fatto che chi con il suo voto ( o anche non voto ) ha permesso a questo governo di fare le porcate , velatamente o no non gli sta bene l’attuale riforma sul lavoro . Demenziale quindi contestare chi si ha voluto votare a spada tratta , contro i propri interessi e quelli del paese . I nostri ragazzi a Roma hanno sollevato la questione e il marciume in tempi non sospetti ; ma si sa , noi contestiamo e basta . E automaticamente , giusto per rigirare il coltello nella piaga , si arriva a plasmare anche il mondo dei numeri . Il ministro del lavoro porta fiero i dati sulla disoccupazione , che però ha visto solo lui ; fonti affidabili e realtà dei fatti lo mettono spalle al muro . Ma 4 su 10 di quelli che han votato ( fra quelli che sono andati a votare ) non lo capiranno mai . E non so se è più grave non capirlo o non ammetterlo . E allora ricamiamo le solite problematiche : lavoro che non c’è , ditte che chiudono , diritti segati , stranieri sottocosto , meritocrazia nelle assunzioni , retribuzioni scarse … Nella giornata in cui i media pompano con le solite cose : le dichiarazioni dei vari “luminari “ del momento , l’inaugurazione di un Expo sempre più tentennante , il famoso mega concerto che finisce con “ bella ciao “ … Perché ci si sente tutti compagni , tutti pretendenti di un equo sistema lavorativo , di un equo sistema pensionistico . Pensione che i cittadini reclamano ai quattro venti come diritto sacrosanto pur votando chi , sotto forma di vitalizio , se l’è autofatta ; in maniera scriteriata , smisurata e senza scrupoli . Comico , no ? Purtroppo si , ma anche veritiero . Il 5 stelle ha sempre contestato questo schifo . Il primo Maggio quindi si associa al 25 Aprile , nella misura in cui il governo attuale calpesta la memoria di ciò che i nostri nonni hanno ottenuto col sangue . Ma il cittadino medio non è sveglio , non è scaltro : è codardo e delega , giustificando un pd più vicino al movimento stalinista che al comunismo a cui fanno riferimento . Forse è la stessa cosa ? Comunque auguri lavoratori . Auguri e ricordatevi che allo stato attuale altro non siamo che dei numeri ; appena possibile sostituibili , appena possibile accantonabili , perché questo è ciò che è stato permesso di fare al governo attuale . Governo formato anche da quella minoranza coglinesca , che da fuori “spara” ma che quando è ora che conta fa contare anche il suo voto . Se a voi sta bene così …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...