Testimonianza agghiacciante di una docente sulla “Buona Scuola” del PD

Luigi Gallo

b

Gli insegnanti vivono con la paura e rischi di ritorsione e per questo garantirò l’anonimato per questa docente.

“Sono un’insegnante a tempo indeterminato da moltissimi anni e durante il primo collegio docenti di quest anno il dirigente scolastico ha esordito con una raffica di imposizioni e di intimidazioni che non trova precedenti nella mia memoria.
Sicuramente ‘riprogrammato’, garantito ed economicamente incentivato dalla nuova riforma della scuola, l’alta carica in questione è partito da una romanzina sulla nostra sopravvivenza professionale legata alla qualità che sapremo offrire:
1) nelle mansioni amministrative, che deve delegare per i suoi troppi impegni;
2) in classe, nonostante le carenze di materiali/attrezzature e al taglio del sostegno e delle supplenze.
Paragonandoci ad artisti esperti in grado di improvvisare con stile ed eleganza, ci ha suggerito di usare la stessa vena artistica per affrontare le difficoltà e le carenze viscerali a cui è stata condannata la scuola…

View original post 225 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...