CONVEGNO CONTRO LO SMANTELLAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E REGIONALE PUBBLICO.

il 5 febbraio si svolgerà un convegno molto importante: CONVEGNO CONTRO LO SMANTELLAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E REGIONALE PUBBLICO. Vi invitiamo tutti a partecipare.

Convegno 5 febbraio Sanita pubblica

Annunci

L’EUROTRUFFA! Viaggio nel mondo dell’€uro, della moneta e delle banche.

Dopo la serata sui fiumi e sulla tutela dell’ambiente idrogeologico di Panaro e Secchia continuano le SERATE IN MOVIMENTO. Il 22 gennaio pv. si svolgerà la serata dal Titolo: L’EUROINGANNO! VIaggio nel mondo dell’€uro, della moneta e delle banche. Grazie all’intervento di due esperti come Fabio Conditi e Andrea Del Bianco cercheremo di spiegare il ruolo che hanno la moneta, le banche e l’euro. In questo momento “caldo” per gli italiani per quanto riguarda l’economia e i soldi quale argomento migliore di questo? Vi invitiamo tutti a partecipare.

X Evento FB L' €UROINGANNO!

Rinnovo del CDA del consorzio bonifica Burana. Pochi sanno che tutti i consorziati possono votare!

Il 9 dicembre e nei successivi 3 giorni si vota per il rinnovo del cda del consorzio bonifica Burana.

Pochi sanno che tutti i consorziati possono votare!!!

Attivisti 5 stelle insieme a comitati e liste civiche del nostro territorio hanno deciso di appoggiare la lista
“Cittadini nel consorzio”

Burana A5_Pagina_1

Purtroppo la lista e’ presente solo in sezione 1.Nelle sezioni 2, 3 e 4 come potete vedere e’ presente una sola lista!

scheda elettorale

E’ incredibile….
Praticamente si è presentata un’unica lista elettorale su tutte le sezioni, e ovviamente vincerà le elezioni e gestirà il Consorzio, come lo ha gestito negli ultimi decenni.
Infatti, larga parte dei candidati alle nuove elezioni sono i medesimi che siedono da 5 anni nel consiglio di amministrazione.
Una elezione con un unico concorrente è una evidente anomalia del sistema democratico che lascia perplessi, specie quando sono in ballo interessi così cospicui e attività così importanti.
Evidentemente i meccanismi elettorali del Consorzio sono poco accessibili ai consorziati, oltre al fatto che pochissimi consorziati sono al corrente delle imminenti elezioni, come se al Consorzio andasse bene così.
Solo nella sezione 1, quella dei piccoli contribenti (circa 130.000 contribuenti, cioè +/- il 70% del totale), si è riusciti a presentare una lista concorrente che se riceverà un sufficente numero di voti porterà più democrazia e trasparenza nel Consorzio di Burana.
La sezione 1 nomina 4 Consiglieri su 20 e anche con un’ottima affermazione la lista “Cittadini nel Consorzio” non sarebbe determinante nelle decisioni, ma potrebbe svolgere un’importantissima azione di controllo e informazione su attività svolte e decisioni prese.
E’ fondamentale che tanti “Cittadini” vadano a votare per supportare questa lista di “Cittadini” che senza interessi personali si impegnano in questa avventura.
Maggiori Info su: ListaCittadiniSavignano

Solidarietà alla SAECO: Italia-Romania: 0-243.

Io vorrei chiedere al grande burattinaio di Firenze, quando afferma che la crisi è finita, cosa ne pensa di questa situazione? Che non è l’unica in Italia, ma è solo una delle tante aziende che continuano a delocalizzare all’estero. E lui cosa fa? Salva le banche della Boschi. Complimenti!

Condividete!

Notizia clamorosa: Ravarino 1° comune per slot-machines nell’unione del Sorbara.

noslot_1

Di certo ci saremo volentieri risparmiato questo triste primato. Da un articolo comparso oggi sulla Gazzetta di Modena, Ravarino risulta come 1° comune dell’unione del Sorbara come numero di slot machines pro capite. Come si vede nella tabella allegata Ravarino ha 1 slot-machines ogni 777 abitanti, seguono Bastiglia con 841, Bomporto con 846. Come ormai noto, la ludopatia colpisce sempre più persone e i casi di persone che si rivolgono a psicologi per “saltarci fuori” è sempre in costante aumento. Il M5S è da sempre in prima linea contro questo fenomeno dilagante. Anche il M5S di Ravarino ha presentato alcuni mesi fa una mozione in tal senso che impegna la giunta e il sindaco ad attivarsi per contrastare questa piaga sociale. Purtroppo ancora non abbiamo visto nessuna azione concreta e i dati pubblicati oggi ne sono la triste conferma. Fonte Gazzetta di Modena del 03. 12. 2015

Statistica Slot Machines

 

SERATE IN MOVIMENTO: I NOSTRI FIUMI SONO SICURI?

Definitiva Serata Fiumi_20151116

Invitiamo tutti a partecipare a SERATE IN MOVIMENTO il primo appuntamento organizzato da Ravarino 5 stelle, dal titolo; I NOSTRI FIUMI SONO SICURI?. (Presso il Cine-Teatro ARCADIA di Ravarino, ore 20,45).

Con Pietro Corni (del Comitato cittadino ArginiaMO), storico ed esperto dei nostri fiumi, Panaro e Secchia, affronteremo a 360° le tematiche inerenti ai nostri corsi d’acqua. Il comitato cittadino ArginiaMO è sorto spontaneamente all’indomani della devastante alluvione che ha colpito i paesi limitrofi al comune di Ravarino, nel gennaio dello scorso anno 2014.

Questa serata di approfondimento nasce dalla nostra voglia di conoscere meglio i fiumi che attraversano il nostro territorio le cui problematiche sono state oggetto di una mozione presentate al consiglio dell’Unione del Sorbara da parte del M5S.  Le condizioni degli argini e di tutte le problematiche inerenti alla gestione del territorio sono da sempre tra le prime priorità del Movimento 5 Stelle, come tante altre che riguardano da vicino la salute e la sicurezza dei cittadini. Vi aspettiamo!

Contatti: ravarino5stelle@gmail.com –  Gruppo pubblico Facebokk: Ravarino 5 Stelle – Pagina pubblica Facebook: Lista Ravarino 5 Stelle.

Unione del Sorbara: Presentata Mozione per convenzione con A.I.P.O

Prevenire è meglio che curare.

Per questo il gruppo M5S dell’Unione del Sorbara ha depositato una mozione che vuole che vengano attivate specifiche convenzioni con A.I.P.O. affinchè vengano svolti operazioni di manutenzione ordinaria sui corsi d’acqua, argini e manufatti idraulici di propria competenza, presenti nei territori dell’Unione del Sorbara.

Non vorremmo trovarci nuovamente in situazioni di emergenza di dissesto idrogeologico a causa della cattiva manutenzione degli argini e del territorio.

Speriamo presto venga discussa e approvata nel consiglio dell’unione.

Clicca sull’immagine per leggere la mozione.

Mozione Aipo

Corchiano (VT) un esempio da copiare! A Ravarino è utopia?

Capita di rado di vedere durante il TG1 qualche servizio interessante. Naturalmente le notizie migliori devono lasciare spazio ad argomenti tipo: cosa dice Renzi? Cosa ha fatto Renzi? Cosa ha mangiato Renzi? quanto è bravo Renzi…e cosi via…di puntata in puntata vengono snocciolate a profusione le indiscusse qualità dell’amatissimo (e bugiardissimo) Pinocchio premier (non eletto) italiano. Stasera per caso mi sono imbattuto in un servizio minuscolo, mandato in onda probabilmente per sbaglio, senza troppa enfasi, come si fa sempre per le cose “poco” significative per l’italiota medio. La domanda è sorta spontanea: ma tutto questo per Ravarino resterà un’utopia? penso proprio di si, visti i tempi lunghissimi di realizzo del porta a porta per i rifiuti, vista la lentezza “imbarazzante” della maggioranza che governa Ravarino nel prendere anche la più piccola iniziativa a vantaggio dei propri cittadini.

Ma dopotutto ai Ravarinesi non importa nulla, la TARI aumenta…ma nessuno protesta!

2015-09-22 23_52_25-TG1 - VITERBO - CORCHIANO Comune virtuoso

VITERBO – CORCHIANO Comune virtuoso

Fonte : TG1- RAI

Da PrimaPagina – Modena «Argini Panaro, frane e incuria: Aipo agisca»

Modena 27.07.2015.

Il consigliere grillino Zironi ieri ha monitorato la situazione del fiume: un report inquietante.

«Oggi mi sono unito al gruppo che ha monitorato l’argine di Panaro che fiancheggia tutto il Comune di Ravarino. Una dozzina di persone circa divise in due squadre. Una è partita da Camposanto e l’altra da Bomporto. Al termine ci siamo trovati circa a metà a Solara».
Così il capogruppo grillino in Consiglio comunale a Ravarino, Daniele Zironi, riporta la sua escursione di ieri sugli argini del Panaro.
«Probabilmente Aipo o chi per lei ha fatto la sfalciatura in due tempi e non ci si è sincronizzati proprio bene – afferma Zironi  -. Anche la squadra partita da Camposanto ha lamentato la troppa vegetazione per fare un monitoraggio. Di tane non ne abbiamo viste anche perchè non è la stagione. Le tane vengono fatte in inverno. Solo di una o due si immagina l’esistenza sotto la boscaglia dentro al letto del fiume per il forte odore che rilasciano le volpi. Quello che mi ha impressionato è la vegetazione all’interno del letto del fiume. Praticamente io l’acqua del Panaro non l’ho vista se non in piccolissimi tratti perchè alberi e boscaglia ricoprono tutto fino all’acqua».
«Quello che invece abbiamo rilevato sono due frane abbastanza vicine tra loro ossia il cedimento di una parte di argine interno, eroso dalle piene. Un po’ prima venendo da Bomporto e a ridosso dell’agriturismo La Corte. Erano già note. Se non verranno sistemate l’abbattimento di volpi e nutrie viene vanificato – continua il capogruppo grillino -. Mi auspico che l’amministrazioni solleciti Aipo a riguardo.  Dal 2009 ad oggi il numero medio di piene è passato da circa 1,5 a 6/7 all’anno. Solo questo dato dovrebbe essere sufficiente a far capire che Aipo si deve muovere. Se poi pensiamo, dati dal sito Arpa, che 10 millimetri di acqua caduti in montagna fanno innalzare il fiume sotto al ponte di Bomporto di un metro e che sono sempre meno rare bombe d’acqua anche di 200 o 300 millimetri, la situazione diventa allarmante».
«Infine – chiude Zironi – aggiungiamo che i terreni sono sempre meno drenanti per le cementificazioni e che ormai non c’è più il contadino che controlla il fiume che ora è lasciato a sè stesso (e se non ci pensa più il contadino a controllare il suo fiume adesso ci deve pensare la politica), non abbiamo più alternative e non abbiamo più tempo da aspettare per la messa in sicurezza degli argini».

Fonte Prima Pagina del 27.07.2015: http://www.lanuovaprimapagina.it/news/modena/11906/-Argini-Panaro–frane-e.html

Articolo prima pagina 27 07 2015 su Argini Panaro