#MODENAINSICUREZZA – Raccolta Firme – Petizione

Lo scorso 5 agosto abbiamo raccolto le firme per una petizione da presentare in Regione per sbloccare i fondi destinati all’assunzione di forze dell’ordine.

Ecco il testo:

Al Sindaco di Ravarino

Al Comandante di Polizia Municipale

dell'Unione del Sorbara

OGGETTO: Comune di Ravarino, petizione degli abitanti per la richiesta di un intervento del Comune al fine di sopperire alle carenze di organico della polizia municipale.

I sottoscritti cittadini, firmatari della presente petizione, premesso che:

la Polizia Municipale rappresenta il primo e fondamentale collegamento tra il cittadino e le Forze dell’Ordine e che la Polizia stessa è alle dirette dipendenze dell’Amministrazione Comunale;

gli standard essenziali di Servizio dei Corpi di polizia locale, di cui al comma 7 dell’art. 14

della Legge regionale n. 24/2003 comma 4 bis, lettere A e B dettano le seguenti proporzioni:

a) comuni fino a 10.000 abitanti residenti: 0,80 addetti per 1.000 residenti; b) comuni da 10.001 a 20.000 abitanti residenti: 0,90 addetti per 1.000 residenti; c) comuni maggiori a 20.000 abitanti residenti: 1,00 addetti per 1.000 residenti; d) comuni capoluogo: 1,20 addetti per 1.000 residenti;

                                                                    CHIEDONO

di attivarsi presso la Regione Emilia Romagna, al fine di ricercare i fondi necessari anche utilizzando integralmente i risparmi derivanti dalle cessazioni dal servizio per gli anni 2016, 2017, 2018 e 2019 finalizzate alle assunzioni, in deroga alle previsioni dell'articolo 1, comma

228, primo periodo, della legge 28 dicembre 2015, n. 208” per prevedere procedure

concorsuali finalizzate all’assunzione di unità di Agenti di Polizia Municipale da

destinare al territorio nel rispetto degli standard essenziali di Servizio dei Corpi di

polizia locale, di cui al comma 7 dell’art. 14 della Legge regionale n. 24/2003 comma 4

bis, lettere A e B e considerando anche il nuovo e recente Decreto Legge sulla

Sicurezza Urbana che sblocca le assunzioni in ambito di Polizia

Municipale.

In attesa di Suo cortese riscontro scritto, inviamo cordiali saluti.
Annunci

Marcia 5 Stelle per il Reddito di Cittadinanza – Parla Daniele Zironi.

Ieri sabato 20 maggio si è svolta la Marcia 5 Stelle per il Reddito di Cittadinanza. i 20 km da Perugia ad Assisi ha visto la partecipazione di migliaia di attivisti e simpatizzanti del M5S. Inviato speciale del M5S di Ravarino il nostro Capogruppo Daniele Zironi che ha incontrato 2 portavoce eletti: Mario Puddu, Sindaco di Assemini (CA) dal 2013 ed Emanuela Corda, portavoce alla Camera dei Deputati.

Guardate il video e informatevi perchè il Reddito di Cittadinanza è il primo punto nel programma di Governo del M5S alle prossime elezioni.

#IOVOTONO – Serata informativa sulle ragioni del NO al Referendum Costituzionale

Il 30 settembre scorso si è svolta a Ravarino presso il CineTeatro Arcadia una serata dedicata al Referendum Costituzionale del 4 dicembre prossimo a cui hanno partecipato in veste di relatori i portavoce modenesi del M5S alla Camera dei Deputati Vittorio Ferraresi e Michele Dell’Orco. Presente anche l’esperto di costituzione e Avvocato Fausto Gianelli.

Durante la conferenza sono state spiegate le ragioni di Votare NO al Referendum toccando in modo chiaro e comprensibile tutti i punti di questa riforma controversa voluta dal PD di Renzi appoggiato dai senatori del gruppo di Verdini (ex Forza Italia di Berlusconi).

L’evento molto partecipato (oltre 120 le persone presenti) ha avuto anche una notevole parte dedicata al dibattito col pubblico che ha potuto interagire liberamente con i 3 relatori con domande specifiche e sui temi di politica italiana attuale.

Di seguito riportiamo il link con la registrazione integrale dell’evento.

 

Parla Zironi: La strada dimenticata, la sp 568: “Intervengano le istituzioni prima di altre morti”

Ieri 20 maggio 2016 la strada che collega Crevalcore, Ravarino e Camposanto (Via Muzza) è stata teatro di un nuovo incidente con coinvolti mezzi pesanti e anche in questa occasione si è sfiorata per l’ennesima volta una tragedia.

“Questo tratto di strada  – spiega in una nota Daniele Zironi, capogruppo Lista Ravarino 5 Stelle – lungo circa 6 km è molto pericoloso, è rettilineo e stretto, in alcuni punti la larghezza della strada è circa 5,6 m, alcuni edifici si trovano a pochi metri dalla sede stradale e in troppi lo percorrono a folli velocità.

In questa situazione due mezzi pesanti che si incrociano, per non toccarsi, devono portarsi sul bordo della strada, e questo porta 3 o 4 mezzi all’anno ad uscire dalla sede stradale rovesciandosi, nel migliore dei casi.

Il risultato e’ quello come ieri, dove un mezzo pesante per una manovra imprecisata in concomitanza dell’arrivo di un trattore nell’altra corsia si e’ ribaltato causando il blocco della strada dal pomeriggio fino a tarda sera.

In passato la Provincia di Modena, in seguito alla realizzazione della tangenziale di Crevalcore, ha realizzato due importanti interventi, l’allargamento del tratto di via confine tra Via Morotorto e Via di Mezzo/Via Rugginenta e successivamente la rotatoria all’incrocio tra via Di Mezzo e la Strada Provinciale.

Purtroppo il tratto seguente che porta a Camposanto  – prosegue Zironi – non è stato oggetto di interventi se non la copertura di alcuni tratti del canale che fiancheggia la strada che da Stuffione in direzione nord, porta a Camposanto.

Strada dimenticataNegli ultimi anni il traffico, in particolare quello pesante è aumentato, anche a causa del ponte di Bomporto inagibileche porta ancora più mezzi su questo tratto di strada, se aggiungiamo poi che su questo tratto c’e lo svincolo di un area a destinazione industriale ferma da 30 anni (la famosa area Abrenunzio) e che attende di vedere il primo insediamento produttivo, che a sua volta porterà ad aumentare la percorrenza di mezzi pesanti, non ci capacitiamo perché le istituzioni non intervengano per allargare questa strada.

Ci aspettiamo – chiude il pentastellato – che la maggioranza che governa il nostro comune incalzi senza remore chi di dovere in quel che resta degli uffici provinciali prima di leggere sui giornali dell’ennesimo incidente o di una nuova vittima, purtroppo sui giornali si parla di valanghe di euro per la bretella Sassuolo-Campogalliano e per la Cispadana, per queste opere faraoniche e forse inutili i soldi ci sono, purtroppo le strade che servono alle nostre fabbriche cadono a pezzi e non si fanno progetti e nemmeno si trovano risorse. Il PD che governa i comuni che ci circondano, si rivela come sempre un partito che guarda agli interessi dei potenti del cemento e non agli interessi dei cittadini”.

Fonte: http://www.sulpanaro.net/2016/05/la-strada-dimenticata-la-sp-568-intervengano-le-istituzioni-morti/#

C’E’ QUALCUNO NEL PD CHE LA PENSA COME IL PD?

C’E’ QUALCUNO NEL PD CHE LA PENSA COME IL PD???

Il mio intervento da ‪#‎Mentana‬ a ‪#‎BersaglioMobile‬

Ieri sera mi sono confrontato con Giachetti del PD.

Temi trattati:
‪#‎Corruzione‬,
‪#‎CooperativeRosse‬
‪#‎FinanziamentoAiPartiti‬.

Sebbene mi sia scontrato tante volte con Giachetti nelle vesti di vicepresidente della Camera riconosco che è una persona intellettualmente onesta, purtroppo però NON BASTA PIU’ !

Se il tuo partito è coinvolto nei PEGGIORI scandali che feriscono fino in fondo l’economia e (soprattutto) la coscienza di questo Paese; se il tuo partito non fa niente per fare “pulizia” al suo interno e per prevenire la corruzione…allora non basta più dire “Io sono onesto e la penso diversamente”!!

Sempre più orgoglioso di far parte del Movimento 5 Stelle!
L’ONESTA’ TORNERA’ DI MODA!

—————————————-
Per tenervi aggiornati sul mio lavoro di portavoce potete seguirmi su questa pagina Facebook:https://www.facebook.com/Alfonso.Bonafede.M5S

Dove il gioco d’azzardo non c’è, si vive meglio

Nell’unione del Sorbara solo pochi esercizi commerciali hanno aderito all’iniziativa… evidentemente sono ancora un guadagno troppo facile per chi ha un bar o un locale pubblico che difficilmente ci rinuncia. Purtroppo però sempre più persone in Emilia Romagna si rovinano la vita e la salute attorno a queste macchine mangiasoldi…si parla di oltre 1000 persone ammalate e oltre 10.000 persone che sono giocatori accaniti.

Il M5S di Ravarino ha fatto approvare una mozione che impegna il comune a contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo (leggi la mozione del M5S).

Il Selfie del Consigliere M5S Daniele Zironi dove racconta di come si è svolto il consiglio comunale in cui è stata approvata la nostra mozione.

Di seguito l’elenco ad oggi di chi ha aderito all’iniziativa nell’unione del Sorbara. UN PLAUSO A LORO, SPERANDO CHE AUMENTINO SEMPRE DI PIU’:

  • Host 985
    Via Cantina, 585 – 41017 Rami di Ravarino (Mo)
  • Pasticceria Gelateria K2
    Via Marconi, 13  41030 Bastiglia (Mo)
  • Darsena café S.N.C.
    P.zza Matteotti, 35/a – 41030 Bomporto (Mo)
  • Pizzeria S. Lucia SNC
    Via Tevere, 356 – 41030 Bomporto (Mo)
  • Chicche Café
    Via Togliatti, 3 – 41030 Sorbara di Bomporto (Mo)
  • Tabaccheria Edicola MASINA PAOLA
    Via I° Maggio, 27 – 41030 Solara di Bomporto (Mo)
  • Parrocchia S. Michele Arcangelo
    Via Pieve, 43 – 41017 Nonantola (Mo)

Fonte: http://www.unionedelsorbara.mo.it/per_il_cittadino/esercenti_aderenti_a_slot_freer/index.htm

Parla Zironi: Stiamo lottando contro un muro di gomma

Il consigliere di Ravarino e dell’Unione del Sorbara Daniele Zironi esprime il suo parere negativo sull’approvazione del PAES 2015 che favorisce l’installazione di centrali a biomassa sul territorio dell’Unione (Bastiglia, Bomporto, Ravarino e Nonantola). Il PD (maggioranza) + Lista Civica “Amo Nonantola” (minoranza) si schiera a favore, mentre il M5S si oppone con decisione e vota contro. Gli altri pensano ai soldi, noi pensiamo alla salute dei nostri concittadini.