I lavori edilizi costano di più a Ravarino dal 2019, lo sapevi?

Immagine

masoning 5Caro Cittadino Ravarinese, probabilmente se non devi fare dei lavori edilizi, oppure tutelare i tuoi diritti, non ti interessa sapere che la Giunta (Sindaco e Assessori) del tuo comune  ha rivisto al rialzo alcuni “Diritti di Segreteria” cioè quei costi fissi che si pagano quando si ha a che fare con l’ufficio dell’edilizia privata.

Dal primo gennaio 2019 si pagheranno 30 euro per una Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA) prima era gratuita, altre pratiche restano invariate, ma quello che salta più all’occhio sono i “Diritti di Segreteria” per gli “Accessi Agli Atti”  che da 10€ ogni accesso atti diventano 30€ .

A nostro giudizio potrebbe essere inteso come un modo per disincentivare i cittadini che vogliono conoscere le condizioni del proprio immobile, ad esempio se ha l’agibilità/abitabilità, se sono stati depositate i certificati degli impianti, quando ci si accorge che il proprio “vicino” sta facendo dei lavori e si vuole capire che lavori sono,  se sono stati autorizzati e se in qualche modo potrebbero limitare i propri diritti o danneggiare il proprio immobile.

Inoltre, la nuova normativa in caso di vendita, prevede la redazione del Certificato di Idoneità catastale e urbanistica da parte di un tecnico, il quale farà un “accesso agli atti”,  dovendo fare la storia della vostra casa e verificare che le “dimensioni” della casa siano le stesse di quelle riportate sui disegni, e l’aumento dei diritti di segreteria verrà caricato sulle vostre “spalle”.

La trasparenza degli atti depositati nel comune, a nostro avviso è limitata, e ti chiediamo se vorresti che il Movimento 5 Stelle, attraverso i propri consiglieri eletti, attui azioni volte a chiedere all’amministrazione Rebecchi di cambiare  la Determina di Giunta, chiedendo di rendere gratuiti i Diritti di Segreteria per “l’Accesso Atti” , puoi inviare una email a: ravarino5stelle@gmail.com

Annunci

La curva è con te !

w655_PalaPanini  Coreografia Curva Ghirlandina

La politica , si sa , ultimamente lavora molto sui colpi bassi . E’ un punto fermo dei nostri politicanti , uno strumento essenziale per plasmare il pensiero della gente . Anche se molta gente un pensiero non ce l’ha . Ebbene , la polemica dell’ultima ora è che il candidato sindaco 5 stelle di Modena , nel cammino del ballottaggio , usufruirebbe anche dei consensi della destra e della lega , dichiarati apertamente ; cosa che ai  “sinistrati” brucia non poco. Questi vorrebbero che Bortolotti stesso non accettasse i loro consensi . Ma che cavolo vuol dire ? Acquisire voti da determinati schieramenti , significa automaticamente condividere il loro pensiero ? Il voto è voto . Dobbiamo dare una valutazione intellettuale a  chi vota e per chi ? Se dobbiamo toccare questo argomento , le ultime elezioni allora sono state patetiche . A parte il fatto che ci sono due cose che secondo me non andrebbero mai dimenticate : memoria storica e riconoscimento . Ragion per cui , se un elettore ha a cuore i problemi dei terremotati , entra nell’argomento e guarda chi ha candidato la sinistra …. Ma non lo pretendo . Non lo posso pretendere . Io magari sono un complottista , sono uno che  pensa sempre male ; vedere la relazione Ichese ferma due mesi in un cassetto o non sapere ancora apertamente da che schieramento arrivano gli indagati dello scandalo appalti/ospedale … Comunque , forza Bortolotti , la curva è con te !