Muzzarelli Story: parte 3/3

 cispadanaENCOR Pederzoli

AUTOSTRADA CISPADANA  – ENCOR – BANCA S. FELICE SUL PANARO – ALESSANDRA PEDERZOLI

Muzzarelli, nel suo ruolo di presidente della Commissione Territoriale Ambiente, nel 2007 declama: “la Cispadana, prima Autostrada a competenza regionale, sarà fondamentale. Il collegamento diretto tra l’A22 (e quindi con il Brennero), con A13 (Romagna e Mare Adriatico) è fondamentale per la mobilità dei cittadini e delle merci e assicurerà un nuovo collegamento con l’Europa”.

La moglie Alessandra Pederzoli a CORREGGIO.

Alessandra Pederzoli viene assunta nel 2012 a Correggio come revisore dei conti. Già presidente del collegio dei revisori di Mirandola è anche presidente del collegio dei revisori della Banca di San Felice sul Panaro, banca che aveva dato oltre 10 milioni ad Encor, una società municipalizzata a socio unico proprio il Comune di Correggio. La Pederzoli è attivista Pd e all’epoca fidanzata dell’assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli, che poi sposa. È una attivista del PD partecipando attivamente alla campagna elettorale della consigliera regionale Palma Costi. L’azienda Encor nasce con l’intenzione di operare nel campo delle fonti rinnovabili (biomasse in particolare) e della innovazione tecnologica degli impianti. Riceve finanziamenti dalla Provincia, dalla Regione, dalla UE, collabora con l’Università di Modena e Reggio.

A giugno 2013 il comune vende Encor, che versa in pessime condizioni, non riesce a realizzare i suoi progetti, di fatto è fallita, per un prezzo simbolico di 2.200 euro ad una finanziaria svizzera. Il 4 novembre 2013 Alessandra Pederzoli si dimette, il 20 dicembre 2013 il comune, travolto dallo scandalo Encor viene commissariato. Il 21 gennaio 2014 la Banca Popolare di S. Felice cita in giudizio il Comune per riavere i suoi 10,7 Milioni di euro prestati. Il Comune cerca di defilarsi dall’obbligo, sostenendo che non è più sua responsabilità pagare in quanto la Encor è già stata venduta. La Encor è dichiarata ufficialmente fallita dal tribunale, il 24 gennaio 2014, con circa 33 milioni di debiti. I revisori dei conti hanno una ben precisa funzione di indirizzo e di controllo e svolgono una funzione di vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione del Comune, così come della Banca.

A chi rispondeva di fatto la signora Pedezoli e come ha fatto a non accorgersi che il Comune stava entrando in un sacco di guai a causa della voragine di debiti della Encor e che la banca di S. Felice rischiava i soldi prestati. Forse sperava in un intervento della sua “mafia rossa”. Sul finire del 2012 il PD di Correggio corre a Roma a chiedere aiuto per Encor al potente senatore Ugo Sposetti, uomo di D’Alema, già tesoriere del partito.

Dopo poco tempo arriva a Correggio Primo Greganti (proprio lui) che incontra i vertici di Encor nella sede dell’azienda. Poi la vendita alla finanziaria svizzera. http://www.lanuovaprimapagina.it/news/reggio/6504/Encor–lascia-il-revisore-voluto.html http://www.reggioreport.it/2014/05/27927/

Un sistema tanto consolidato che è riuscito a passare indenne da Manipulite, traghettando i tranfughi dentro le proprie fila, spartendoseli equamente, centro sinistra e centrodestra, insieme alla fin fine in questo nuovo sistema spartitorio in cui siamo. Muzzarelli e famiglia ne sono i massimi rappresentanti a Modena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...